Angelica Nese, la giovane scomparsa da Battipaglia è in stato confusionale - Le Cronache Cronaca
Cronaca Battipaglia

Angelica Nese, la giovane scomparsa da Battipaglia è in stato confusionale

Angelica Nese, la giovane scomparsa da Battipaglia è in stato confusionale

Sembra essere sotto strani effetti e non intende tornare a casa Angelica Nese, la 26enne scomparsa da Battipaglia l’11 giugno, titolare di un bar oggi gestito dal papà in attesa del suo ritorno a casa. In questi giorni la famiglia, attraverso i social, ha provato a raggiungere la giovane, dopo aver sporto regolare denuncia alle forze dell’ordine. In questi giorni diversi sono stati gli avvistamenti, puntualmente segnalati alla famiglia e le ultime foto vedrebbero la giovane in evidente stato confusionale. Stando a quanto racconta la sorella attraverso i social la 26enne non intende tornare a casa: «Volevo ringraziare tutti coloro che si sono attivati nelle ricerche mandandomi messaggi video e foto concreti. Siamo una potenza nel Salernitano! Mia sorella purtroppo non vuole rientrare, in questo momento sta vivendo un dramma che si è costruita nella sua testa per colpa di quella merda che prende. È convinta di essere perseguita da spiriti, non ha più un identità, dice cose senza senso e ce l’ha con tutti», a spiegato la sorella che lancia poi un ultimo appello disperato: «Tesoro lasciati aiutare solo questo ti dico, lo sai che io sono la sorella più grande, quella normale dicevi tu, la più saggia. l’esempio da seguire. Ti ho sempre detto di seguire la tua strada crearti una posizione, per favore rientra non farci preoccupare ulteriormente. Ti rendi conto che le persone della quale ti sei circondata non pensano a te? Se pensassero a te ti farebbero tornare a casa perché tu una casa c’è l’hai». La ragazza nel suo sfogo racconta il dramma che vive la famiglia: «Tua mamma muore e stravede per te, papà sta morendo dal dolore…Tra mamma e figlia ci possono essere delle incomprensioni ma si superano perché la tua mamma è e sarà sempre la tua migliore amica, credimi! Lasciati aiutare, liberati da quelle sostanze che ti stanno rovinando la vita. Tu puoi avere tutto ciò che vuoi, credimi! Potresti trovare un bravo ragazzo che ti ama davvero, non questi scappati di casa che non hanno una meta precisa nella vita e ti trascinano nelle loro disavventure. Torna a casa che le cose si risolvono, vedrai». Secondo alcune testimonianze, la 26enne per sopravvivere chiede pochi euro ai clienti di vari bar della città ma tutti parlano di un forte stato di confusione mentale e un grave deperimento. La giovane è arrivata al peso di 35kg e continua a spostarsi di città in città. L’ultimo avvistamento risale al Lido Nettuno a Salerno, in Campania, ma non è noto se le forze dell’ordine siano andate o meno sul luogo per prelevarla e riportarla a casa dal padre e la madre. Stando a quanto raccontato, nei giorni scorsi Angelica si sarebbe messa in contatto con la sorella, mediante i social di una terza persona raccontando di essere «perseguitata da demoni» e «vittima di una fattura». La ragazza scomparsa, secondo quanto raccontato dalla sorella in una intervista rilasciata a Tag24, si sarebbe convertita all’Islam. E la sorella lancia poi un appello alle istituzioni «affinché ci aiutino a ritrovarla prima che la trovino morta: a carabinieri, polizia, al sindaco di Contursi Terme, Battipaglia, Salerno, c’è bisogno che venga prelevata con la forza e riportata a casa da noi».